Progetto Orchestra Integrata ASL/RM 1

Coordinamento e direzione artistica: Paolo Pecorelli
Equipe Musicale e direzione ensemble: Emanuela De Bellis e Federica Galletti
Equipe musicale e arrangiamento: Alessandro De Angelis
Progettazione e coordinamento: Francesco Galtieri

Per il 2018 il progetto ha avuto l’onore di ricevere il contributo di Intesa San Paolo
“Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo”.

La Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia conduce da ormai cinque anni un importante progetto di Musica Integrata in collaborazione con la ASL ROMA 1 e su mandato delle istituzioni municipali del Comune di Roma, in particolare dell’Assessorato al Sostegno Sociale e Sussidiarietà.
Il progetto ha tra i suoi molti obiettivi la costruzione di una performance musicale finale in cui musicisti professionisti, educatori, insegnanti e musicoterapeuti si esibiscano insieme ai destinatari del progetto costituito da un gruppo di circa 20 utenti disabili psichici selezionati e assistiti da un insieme di strutture operanti sul territorio cittadino e coordinate alla ASL ROMA 1 dipartimento disabili adulti.
L’equipe musicale che opera nel progetto è costituita da personale altamente qualificato selezionato dalla Scuola Popolare di Donna Olimpia. Il percorso prevede una serie di incontri settimanali di preparazione e prova della performance finale durante i quali l’equipe della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia propone ai destinatari del progetto una serie di brani legati da un tema specifico attraverso i quali sperimentare le proprie attitudini musicali.
Durante ciascun incontro utenti e operatori sociosanitari possono sperimentare sotto la guida della nostra equipe tutti gli aspetti della performance musicale, lavorando sulla coordinazione psicomotoria, sulla vocalità, su ritmo e melodia, utilizzando strumenti a percussione, metallofoni e xilofoni, fino a impiegare il pianoforte e la batteria.
Lungo il percorso poi vengono via via inseriti i musicisti – scelti tra gli insegnanti di strumento e tra gli allievi più preparati della Scuola Di Musica Donna Olimpia – che contribuiranno a formare l’ensemble che porterà a termine l’esibizione finale del progetto. Si concretizza così l’obiettivo principale del progetto, ovvero la creazione di una vera e propria Orchestra Integrata. La ricerca dell’integrazione tra utenti, operatori, musicisti professionisti e allievi rappresenta sia per gli utenti che per i musicisti coinvolti il lascito emozionale più importante dell’esperienza di condivisione.
L’integrazione si realizza non solo nella costruzione collaborativa di un repertorio comune, quanto nell’atto del “suonare insieme” attraverso un linguaggio espressivo che naturalmente tende alla consonanza melodica, alla coerenza ritmica, all’accordo tra le parti. Così come il concetto stesso di Orchestra prevede la suddivisione dei compiti al servizio dell’espressione musicale finale, allo stesso modo il progetto restituisce a ogni singolo partecipante la consapevolezza di aver partecipato ad un’impresa comune e condivisa, in altri termini pienamente integrata.

Nel corso di questi cinque anni di lavoro l’Orchestra Integrata si è esibita con grande riscontro di pubblico in vari spazi cittadini. Il primo spettacolo dal titolo “I Ricordi, le Persone” ha avuto luogo presso Planet Roma. Il Teatro di Villa Torlonia ha poi ospitato la messa in scena di “Tracce Sonore” con brani tratti dal repertorio della musica per le immagini di autori come Morricone, Sakamoto, e Trovajoli. Il Teatro Vascello ha poi ospitato i concerti finali e della terza e quarta edizione del progetto, dapprima con la replica di “Tracce Sonore” e successivamente con la messa in scena di “Ritmi Corsari”, uno spettacolo potente e trascinante incentrato sul ritmo e le sue declinazioni.